Max Huber designer

Max Huber per Borsalino

 

Le vicissitudini della storica azienda di  Alessandria produttrice di  cappelli è nota, quindi possiamo  solo  unirci  al  desiderio  di  tutti che le difficoltà in cui  si  trova l’azienda vengano in qualche modo  superate per evitarne la chiusura definitiva.

Max Huber (Baar, 5 giugno 1919 – Mendrisio, 16 novembre 1992) fu un designer svizzero che operò principalmente in Italia.

Suoi sono  i logo  per la Rinascente (1948 – 1949) e la firma di  Borsalino (1950 – 1951), mentre la casa editrice Giulio  Einaudi molto prima, cioè nel 1940, gli  affiderà il compito di  rinnovare il  suo  settore grafico.

Il 12 novembre del   2005, su iniziativa del Max -Huber Kono  di  Chiasso (CH),   si inaugura il m.a.x. museo che cinque anni  dopo diverrà un’istituzione pubblica della città svizzera.

L’obiettivo  del m.a.x. museo è quello  di  divulgare la conoscenza della grafica, del  design, della fotografia e della comunicazione visiva contemporanea.