“Una ballata del mare salato”: cinquantesimo anniversario

 

Tra le riviste italiane dedicate al mondo  del  fumetto una in particolare viene ricordata per aver ospitato la prima avventura di  Corto  Maltese e cioè la celeberrima Una ballata del mare salato.

Questa rivista era Stg. Kirk,  pubblicata dall’editore genovese Fiorenzo  Ivaldi a partire dal mese di luglio  del 1967, con  Hugo Pratt  (ed ovviamente Corto  Maltese) come fiore all’occhiello.

Se Stg:Kirk ebbe una vita editoriale breve, terminò  la pubblicazione neanche due anni  dopo  nel febbraio del 1969, certamente la prima avventura di  Corto  Maltese ebbe maggior fortuna.

Infatti  Una ballata del mare salato verrà ripubblicata a puntate, nel 1969, sul Corriere dei Piccoli: si  dice  che fra i lettori  veneti  del  Corriere dei  Piccoli vi  furono alcuni  che si  risentirono  perché Hugo Pratt aveva fatto parlare gli indigeni  utilizzando il dialetto veneziano.

 

Ma a parte il malcontento di  qualche proto – leghista veneto, ormai Una ballata del mare salato ha preso  la rotta  della notorietà: la Mondadori ne pubblicherà tre ristampe negli  anni 1972, 1975 e 1979. In questa occasione   l’articolo  di inizio  titolo  da indeterminativo  diventerà determinativo per cui  diventerà La ballata del  mare salato.

Va comunque ricordata un’edizione speciale del 1976 a cura della casa editrice Albatros con  gli  acquarelli di  Mariolina Pasqualini.

Nell’ottobre del 1983 la Rizzoli lancia il suo  mensile Corto  Maltese riproponendone la prima avventura con il titolo  originale.

Altre edizioni  seguirono  negli  anni, tra cui una curiosa edizione mignon della casa editrice Lo Scarabeo (dello  stesso Fiorenzo  Ivaldi) con una serie di  volumi  delle dimensioni  di un mazzo  di  carte.

In occasione del  cinquantesimo  anniversario della prima pubblicazione di Una  ballata del mare salato, la Rizzoli Lizard propone  un’edizione anastatica  a tiratura limitata (3.000 copie al  prezzo di  59 euro) riproducente le tavole originali  del  racconto